WEF-Women Economic Forum 2018

Il 5 giugno 2018 alla Biblioteca Casanatense WEF-Women Economic Forum 2018. Dai trend ai progetti: sostenibilità, imprenditorialità, innovazione e crescita personale. Ovvero il contributo dell’Italia all’Ecosistema Globale presentato dalla delegazione italiana.

Locandina

Comunicato

A partire dal Congresso mondiale del WEF-Women Economic Forum svoltosi a New Delhi dal 26 aprile al 1 maggio 2018 che ha posto al centro dei lavori il tema della “Goodness Economy”, le esperte invitate dal Forum a rappresentare l’Italia intendono condividere i temi, le prospettive e le buone pratiche presentate e condivise per raggiungere un Ecosistema globale sociale, economico, urbano ed ambientale sostenibile, rispettoso della persona, dell’ambiente in cui vive nonché del patrimonio artistico, culturale, paesaggistico.

Innovazione sociale, parità, imprenditorialità, occupazione, crescita personale, riunificazione dei saperi (da STEM a STHEAM), uso innovativo, ma consapevole, delle tecnologie per nuove opportunità occupazionali i temi dell’incontro e del confronto operativo.

Rappresentanti di media, accademia, scuole, istituzioni, pubblica amministrazione, imprenditoria e no-profit sono invitate/i per contribuire con la loro visione, esperienza e competenza e riflettere insieme sulle strategie da adottare per rispondere sinergicamente agli obiettivi dello sviluppo sostenibile.

L’Appuntamento è organizzato da GIO-Osservatorio Interuniversitario di Genere, Università Roma TRE, e Biblioteca Casanatense, con il Patrocinio del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, co-organizzato da MiBACT, CUG del MiBACT, Rete DiCultHer-Digital Cultural Heritage Polo di Roma TRE, in collaborazione con SIS-Social Innovation Society, Interazioni Urbane, CUG di Roma TRE, CUG del MISE, con la partecipazione di CUG della Città Metropolitana di Roma; CoReCom Lazio; FIDAPA, Engineering, Osservatorio di Genere Città Metropolitana di Roma Capitale.

E’ prevista la partecipazione della Consigliera Marta Bonafoni della Regione Lazio e del Presidente del Co.Re.Com. Lazio.

Il Vice Presidente della Regione Lazio Massimiliano Smeriglio, impossibilitato ad essere presente, ha inviato una lettera esprimendo il suo “sentito ringraziamento per l’invito a nome della Regione Lazio, nella certezza che tale appuntamento costituirà un momento assai prezioso di approfondimento sui temi della parità, dell’innovazione sociale, della sostenibilità e della crescita della persona in vista degli obiettivi del Festival della Sostenibilità dell’ASviS. Vorrei sottolineare in tale occasione l’impegno di questa Istituzione a continuare ad intervenire su una formazione incentrata sulla rimozione degli steccati di genere e sull’innovazione nella direzione di forme di cittadinanza più libere piene”.

Roma, via S. Ignazio, 52, 00186 Roma ore 9,30-13,30

Programma

presenta e modera Barbara De Amicis (giornalista economica) – saluti e apertura:

  • Lucia Marchi Direttore Biblioteca Casanatense
  • Marina Giuseppone Direttore Generale Organizzazione MiBACT
  • Francesca Brezzi: Presidente GIO
  • Rosanna Oliva De Conciliis (ASVIS-Coordinatrice goal 5, Rete per la parità)
  • Massimiliano Fiorucci (Direttore Dip. Scienze della Formazione Università Roma TRE)
  • Manfredi Merluzzi (Direttore Dip, Studi Umanistici Università Roma TRE)
  • Carmine Marinucci: Segretario Generale DiCultHer-Digital Cultural Heritage Arts and Humanities Schoool

I SESSIONE

11-12,15

  • Da STEM a Digital STHEAM per un Ecosistema sociale ed ambientale sostenibile.
  • Laura MOSCHINI (GIO, WEF-Advisory Board Member, Polo DiCultHer Roma TRE):
  • Innovazioni sociali: il nuovo algoritmo per sviluppo e crescita imprenditoriale e personale
  • Simonetta CAVALIERI (Social Innovation Developer – Presidente e Co-funder di SIS-Social Innovation Society):
  • Innovazione sociale, partecipazione e riqualificazione urbana per il recupero e la riattivazione delle risorse territoriali.
  • Elisa MACERATINI, (Achitetta urbanista, Presidente Interazioni Urbane):
  • Smart Cities: la sfida della Tecnologia per l’inclusione sociale. Chi è intelligente nella città intelligente
  • Emanuela DONETTI, Smart City solutions developer:

II SESSIONE

12,15-13,30

Workshop aperto a rappresentanti delle diverse aree e al pubblico.

Saranno presenti:

  • Giuditta Alessandrini (Docente Pedagogia del lavoro, Roma TRE)
  • Marta Bonafoni Consigliera Regione Lazio Commissione IX politiche giovanili, pari opportunità, istruzione, diritto allo studio, VII politiche sociali, sociosanitarie, welfare
  • Maria Concetta Cassata (Pres. CUG MIBACT)
  • Maria Rosaria De Blasiis (Docente Ingegneria civile, Roma TRE)
  • Annarita De Camillis (Pres. CUG Roma Città Metropolitana)
  • Patrizia Giarratana (Pres. CUG MISE) – Bettina Giordani (Pres. FIDAPA Roma)
  • Monica L’Erario (Lab. L.I.S.A., Dip, Studi Umanistici Università Roma TRE)
  • Serenella Martini (Dipartimento per le Politiche di Coesione, Pres. Del Consiglio dei Ministri)
  • Aurelia Macarone Palmieri (Osservatorio di Genere della Città Metropolitana di Roma Capitale)
  • Teresa Numerico (Docente di Logica e Filosofia della Scienza e CUG Roma TRE)
  • Viviana Panaccia (curatrice di progetti di divulgazione scientifica)
  • Michele Petrucci (Pres.Co.Re.Com Lazio)
  • Pia Petrucci (Past President FIDAPA BPW)
  • rappresentanti di stampa e media
  • pubblico presente

Le relazioni/proposte della durata di 10-15 minuti saranno seguite da esempi di buone pratiche e filmati e da una discussione. Il tutto in un contesto partecipativo.

destinatari: stampa, media, personale di Enti, P.A.,studentesse/i, docenti, ricercatrici/ori, aziende, persone interessate.

WEF-Women Economic Forum in cifre

1600 donne e uomini da 120 Paesi, 900 speaker, 502 sessioni, 70 plenarie, 432 workshop in 5 giorni. Sono questi i numeri del WEF – Women Economic Forum che ogni anno si tiene a Delhi per discutere e commentare lo stato dell’arte della leadership al femminile a livello mondiale e per condividere strategie e soluzioni di coloro che “ce l’hanno fatta”.

L’evento, giunto alla sua sesta edizione è organizzato da Harbeen Arora, rettore di Rai University in Ahmedabad, di Rai Technology University in Bangalore Jharkhand Rai University in Ranchi in India, autrice di diversi libri, imprenditrice e filantropa e presidente della ALL All Ladies League che riunisce oltre 70.000 socie da tutto il mondo