Il 20 settembre a Roma Tre si parla della violenza sessuale e della sua pena.

LaViolenzaSessualeeLaSuaPena_Dire_20092016Martedì 20 settembre, presso la Facoltà di Giurisprudenza della nostra Università si terrà il Seminario “La violenza sessuale e la sua pena“, tra ultima giurisprudenza e narrazioni dominanti.

Spesso accade di non avere parole per definire la violenza sessuale, accade di non saper distinguere quale emozione si prova di fronte alla violenza sessuale. Sdegno, confusione, dolore, rabbia, paura, angoscia, panico, disprezzo, frustrazione, vuoto, vergogna, disgusto. Alcune banali e semplici parole non posso descrivere lo status emotivo che colpisce le vittime di violenza sessuale; ogni parola è così insulsa in confronto all’universo di malessere e sofferenza, impotenza e inadeguatezza che questo evento causa nell’animo di una persona. Ogni abuso fisico è anche un abuso psicologico e le conseguenze emotive sono forti, potenti, talvolta distruttive.

Quello che è importante comunicare oggi a tutte le donne, a tutte le bambine, è che insieme si può. Insieme si può superare la violenza. Le pene ci sono, ma dobbiamo imparare a denunciare, ad avere fiducia nella giustizia, nel diritto. Forse una pena non è sufficiente a ristabilire l’ecosistema emozionale di una donna abusata e privata della propria dignità, ma è importante che ogni abusatore sia denunciato, condannato e punito con una pena “conveniente al peccato”.