Giornata internazionale delle donne nella scienza – 11 febbraio

2018_2$large_International_Day_of_Women_and_Girls_in_Science

L’11 febbraio non è più un giorno qualsiasi. L’ONU ha istituito la “Giornata internazionale delle donne nella scienza” per evidenziare i progressi scientifici dietro ai quali si nasconde un importante contributo femminile, ma soprattutto con il fine di incentivare le giovani scienziate a perseverare nel campo della ricerca. Oggi, le cosiddette hard sciences continuano a vedere un numero predominante di ricercatori uomini e le donne devono ancora interfacciarsi con la difficoltà di conciliare la vita privata e familiare con quella lavorativa.

Secondo un articolo di The Economist, infatti sarebbero molte le ricercatrici che decidono di rinunciare alla propria carriera scientifica nel corso dei primi 5 anni. Un sondaggio condotto da Elsevier, invece, ci indica che nonostante la situazione sia ancora arretrata rispetto ad altri ambiti lavorativi, sta migliorando anche per la ricerca scientifica. Tra i risultati del sondaggio, troviamo infatti un aumento del numero di donne impiegate nei laboratori scientifici, ma ancora poche pubblicazioni che riportino come nome principale quello di una ricercatrice.

La “Giornata internazionale delle donne nella scienza” vuole quindi spingere le giovani studentesse ad impegnarsi anche negli studi scientifici, tenendo ben a fuoco l’obiettivo di riuscire pienamente a concordare, un giorno (non troppo lontano), scienza e uguaglianza di genere.

 

Fonti esterne:

Elsevier 

Repubblica.it

The Economist