Comitato Nazionale Parità

​Presidente – Ministro del Lavoro e delle politiche sociali – Giuliano Poletti

Vice Presidente – Fatima Mannino

Il Comitato Nazionale per l’attuazione dei principi di parità di trattamento ed uguaglianza di opportunità tra lavoratori e lavoratrici (in breve Comitato Nazionale di Parità) è stato istituito dalla Legge n. 125/91 che ha introdotto nel nostro ordinamento le azioni positive, strumenti aventi lo scopo di favorire l’occupazione femminile e di realizzare l’uguaglianza sostanziale tra uomini e donne nel lavoro.

È​​ attualmente disciplinato dal Decreto legislativo 11 aprile 2006 n. 198 “codice delle pari opportunità tra uomo e donna, a norma dell’art. 6 della Legge 28 novembre 2005, n. 246”, modificato da ultimo con il d.lgs. 14 settembre 2015, n. 151.

Il Comitato promuove nell’ambito della competenza statale, la rimozione delle discriminazioni e di ogni altro ostacolo che limiti di fatto l’uguaglianza tra uomo e donna nell’accesso al lavoro, nella promozione e nella formazione professionale, nelle condizioni di lavoro compresa la retribuzione, nonché in relazione alle forme pensionistiche complementari collettive di cui al Decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252.

È presieduto dal Ministro del lavoro o da un Sottosegretario delegato ed è composto da: rappresentanti delle organizzazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro; da componenti delle associazioni di rappresentanza, assistenza e tutela del movimento cooperativo; da rappresentanti designati dalle associazioni e dai movimenti femminili operanti nel campo della parità; dalla consigliera nazionale di parità; da esperti in materie giuridiche, economiche e sociologiche con competenze in materie di lavoro e politiche di genere; da rappresentanti di vari Ministeri, il Ministero del Lavoro, Dipartimento delle pari opportunità.

I componenti durano in carica tre anni e sono nominati dal Ministro del lavoro. L’attuale Comitato è stato ricostituito in data 26 settembre 2014.

Il supporto all’attività della Comitato Nazionale di Parità è assicurato dalla Direzione Generale della tutela delle condizioni di lavoro e delle relazioni industriali, Divisione V.

Azioni positive e finanziamenti  

D.P.C.M. 9 SETTEMBRE 2015  Approvazione dei progetti di azioni positive, presentati ai sensi dell’art.44 del Decreto legislativo 11 aprile 2006, n. 198, inoltrati entro il 30 novembre 2013.

Allegato A  – Allegato B  – Allegato C

Attività Comitato

16 dicembre 2015 –   Presso la Camera dei Deputati – Sala Aldo Moro si è tenuto il Convegno dal titolo “Accesso e Parità nel Lavoro (Politiche, Innovazione e Jobs Act)” organizzato dal Comitato Nazionale di Parità del Ministero del Lavoro. L’evento ha visto la partecipazione del Ministro Poletti e del Sottosegretario Bellanova. Ha aperto i lavori la Vice Presidente della Camera On.le Marina Sereni. Dopo un’introduzione della Vice Presidente del Comitato Nazionale di Parità sono intervenuti in qualità di relatori la Prof.ssa Chiara Saraceno, membro onorario Collegio Carlo Alberto / Università degli Studi di Torino, il Direttore Generale dell’ISTAT dott.ssa Linda Laura Sabbadini e il Prof. Emmanuele Pavolini dell’Università degli Studi di Macerata. L’incontro ha costituito un importante momento di riflessione e confronto sullo stato delle politiche occupazionali di genere.

13 aprile 2016 Il Comitato Nazionale di Parità ha incontrato l’Ambasciatrice Laura Mirachian una delle prime donne entrate nella carriera diplomatica nel 1967 e diventata ambasciatrice di grado, ruolo ricoperto ad oggi solo da tre donne. Attualmente è Presidente dell’associazione Donne italiane diplomatiche, fondata nel 2011, con molteplici scopi tra i quali quello di contribuire ad assicurare la piena applicazione delle normative vigenti in materia di parità e pari opportunità all’interno del Ministero degli Esteri, sia nell’ambito delle direzioni e dei servizi dell’Amministrazione centrale, sia nell’ambito della rete estera.

L’incontro ha rappresentato un momento di condivisione, informazione e riflessione sulle problematiche di genere legate alla carriera diplomatica.

21 giugno 2016 – Per conoscere le loro esperienze di welfare aziendale in atto con particolare attenzione alle lavoratrici, Il Comitato Nazionale di Parità, nel corso della riunione del 21 giugno 2016, ha incontrato i rappresentanti delle seguenti aziende:

PERONI – FERROVIE – EMILCERAMICA GROUP – ENEL – VIBA SPA – MICHELIN – CONFARTIGIANATO.

Sono stati illustrati numerosi esempi di buone prassi che si auspica siano sempre migliorate. L’esperienza interessante sarà replicata in un prossimo futuro al fine di conoscere il variegato mondo delle piccole, medie e grandi imprese.

15 dicembre 2016 –  presso il Salone D’Antona – Via Flavia 6 – Ministero del Lavoro – si è tenuta una riunione del Comitato Nazionale di Parità nel corso della quale è stato approfondito il tema dell’occupazione femminile con particolare attenzione al fenomeno del lavoro sommerso.

L’incontro ha costituito l’occasione per una riflessione sugli aspetti più salienti del lavoro sommerso femminile ed un momento importante di acquisizione di dati e soprattutto di conoscenza su un fenomeno intollerabile per ogni società avanzata e civile.

Riferimenti normativi

Decreto legislativo 11 aprile 2006 n. 198 “codice delle pari opportunità tra uomo e donna, a norma dell’art. 6 della Legge 28 novembre 2005, n. 246”, modificato da ultimo con il d.lgs. 14 settembre 2015, n. 151.

D.P.C.M. 26 settembre 2014 – Ricostituzione Comitato Nazionale

Per maggiori informazioni

Tel. 06 46834120 – Mail:  segreteriacomitatonazionaleparita@lavoro.gov.it