Malattie sessualmente trasmissibili

MST-2
Le Infezioni sessualmente trasmesse costituiscono uno dei più seri problemi di salute pubblica a livello mondiale, anche in considerazione delle numerose complicanze che queste infezioni possono provocare all’apparato riproduttivo femminile e maschile e delle ingenti spese economiche che comportano.
Oggi si preferisce parlare di “Infezioni sessualmente trasmesse” (IST) anziche di “malattie sessualmente trasmesse” (MST) per indicare meglio il frequente decorso asintomatico della patologia. Le infezioni da clamydia, da trichomonas, le epatiti virali da HBV, HCV (epatite B, e C), la sifilide, la gonorrea, l’AIDS, l’herpes genitale, il papillomavirus (HPV), possono essere presenti in una persona anche senza provocare sintomi particolari.

Clamidia

Candida vaginale

Herpes genitale

Hiv e Aids

Infezione da Papillomavirus umano

Sifilide

Pediculosi del pube

Infezione da Trichomonas vaginalis