Amicizia, arte e gioco: il ritratto del Centro Estivo d’Ateneo

centroestivo ok asParola d’ordine: amicizia e divertimento

Oggi vogliamo parlarvi di un centro estivo molto speciale, il centro estivo organizzato dal nostro Ateneo. Quando si pensa a un qualsiasi centro estivo la visione che ci viene subito alla mente è quella di tanti bambini felici, ed è proprio questa l’immagine che catturiamo guardando il volto dei bimbi del nostro centro estivo. È un centro estivo tutto amicizia, gioco e creazioni artistiche. Non solo si può toccare con mano il divertimento e l’entusiasmo dei ragazzi, ma anche la loro voglia di mettersi in gioco per cimentarsi sempre in nuove avventure.

Cosa facciamo? A cosa giochiamo? Tutte le attività

Le giornate iniziano con un po’ di sano sport: i ragazzi hanno un intero Stadio a disposizione per correre e giocare (Stadio A. Berra, ex Eucalipti). L’attività fisica è molto importante e quando ha un carattere ludico e educativo è un’esperienza unica. I ragazzi praticano sport tutto l’anno, ma qui è diverso: non c’è sforzo ma divertimento, non c’è fatica ma gioia e ogni giovedì vengono organizzate delle competizioni su percorsi scelti dall’istruttrice Anna, a cui segue una premiazione delle bambine e dei bambini. La preparazione degli educatori e dei preparatori atletici è la ciliegina sulla torta che rende l’attività sportiva piacevole e ricreativa. Dopo tanto movimento arriva l’ora della merenda, sempre all’aria aperta; sul prato dello Stadio si mangia, si beve, si chiacchiera e ci si ricarica per il laboratorio d’arte creativa. Il laboratorio è tenuto dalla maestra Sabrina, che è un talento nel vero senso della parola. Sabrina è dolce, paziente, creativa e geniale e i bambini la adorano. Con lei sprigionano tutta la vena creativa e le capacità di cui sono dotati. Qui i ragazzi imparano a familiarizzare con materiali diversi, spesso materiali riciclati, dai quali partono per dare vita a lavori che si rivelano uno più bello dell’altro. Nelle mani creative e fantasiose dei più piccoli, i colori si mescolano creando pitture e opere straordinarie. Dopo tanto impegno viene l’ora di pranzare; e allora ci si dirige tutti insieme alla mensa, dove si mangia e si ricaricano le pile per tante nuove e emozionanti attività. Dopo pranzo, infatti, si gioca. Le iniziative organizzate sono davvero molte e ogni giorno, nell’arco della settimana, i ragazzi hanno la possibilità di frequentare un laboratorio diverso: il laboratorio di informatica, di chimica, di fisica,   di scienze dell’alimentazione, di bioingegneria, di robotica e di geologia. Non mancano poi le visite alla Centrale Montemartini, a Roma Tre Radio e l’appuntamento fisso con il Cineforum. Ogni attività ha lo scopo di insegnare qualcosa ai ragazzi; qui la creatività e l’estro dei più piccoli incontrano nuove nozioni, nuove parole, nuove conoscenze.  Le giornate si concludono tornando allo stadio, dove si fa nuovamente merenda tutti insieme e si aspettano i genitori. Ovviamente nell’attesa si continua a giocare e a divertirsi.

Ringraziamenti speciali

Non sarebbe stato lo stesso Centro Estivo senza l’impegno, la costanza e la passione di tutti coloro che vi hanno lavorato ogni giorno; vogliamo quindi ringraziare i docenti che hanno tenuto i laboratori, le studentesse tirocinanti di Scienze della Formazione, gli studenti delle borse di collaborazione e i volontari del servizio civile per aver animato il centro estivo. Vogliamo nello specifico ringraziare Maria Rosaria Cagnazzo, la quale ha saputo organizzare il Centro Estivo con molta cura, accompagnando e coccolando i bambini per un intero mese. Il carattere unico e speciale di questo centro estivo ha quindi un nome. Grazie Maria Rosaria.

Festa finale: 22 luglio alle 15:30

Il prossimo venerdì, il 22 luglio alle ore 15:30 presso le aule del Rettorato, ci sarà la festa finale del Centro Estivo e verranno esposti tutti i lavori realizzati dai bambini e dalle bambine nel corso di questo mese. Noi ci saremo, e voi? Non perdetevi l’occasione di vedere le meraviglie che i vostri bambini hanno creato, non perdetevi l’occasione di sorprendervi di fronte a tanta bellezza e fantasia. Sarà straordinario lasciarsi stupire dal talento dei vostri figli e sarà ancora più bello custodire in casa il frutto del loro impegno. E allora fate spazio nelle vostre case e nei vostri uffici e lasciate entrare i capolavori dei bambini: le pareti si coloreranno del fervore, della creatività e della passione dei vostri piccoli. Guardare ogni giorno i loro capolavori sarà sicuramente qualcosa che vi unirà ancora di più, vi terrà più vicini nel corso dell’anno, ricordandovi questa meravigliosa esperienza.

Arrivederci al prossimo anno

Saremo felici di aspettarvi alla festa finale per condividere ancora, insieme, un momento di gioia e amicizia e per salutarci prima delle vacanze estive. Per tutti coloro che lo desiderassero, poi, l’appuntamento è per il prossimo anno. Speriamo di vedervi presto.